Menù superiore:


sfondo testata

Comune di Molinara (BN)

Portale Istituzionale



Percorso pagina:


Tradizioni e Feste popolari

I falò di Sant’Antónó (16 gennaio)
La notte del 16 gennaio, a Molinara si celebra l’ingresso del Carnevale con l’accensione dei fuochi dedicati a Sant’Antónó (Sant’Antonio Abate, festeggiato il 17 gennaio). In paese, in vari punti, il vicinato organizza dei grandi falò, soprattutto per opera dei ragazzi che accumulano già dal pomeriggio – o addirittura dal giorno precedente – fascine e legna, per avere il fuoco più alto. Intorno ai falò poi, ci si riunisce chiacchierando, divertendosi e mangiando. Sotto la brace dei fuochi, un tempo, si cuocevano le patate, si abbrustolivano i ceci, oggi si arrostiscono profumate salsicce… insomma Sant’Antónó è diventata un’occasione conviviale come un altra, ma non si è spento lo spirito che anima la ricorrenza, perchè oggi come un tempo, è sempre un momento di socialità legato a profonde ed antiche tradizioni. A Sant’Antónó, in passato, era legata anche un’altra tradizione, quella del maialino, detto “lo pórcó de Sant’Antónó”.
Alla “Feria Nostra”, la prima domenica di ottobre, veniva acquistato un maialino che veniva poi rilasciato in modo che potesse girare liberamente per il paese. Ovunque si fermasse gli veniva dato da mangiare, ma nessuno se ne impossessava. Una volta ingrassato, il giorno della festa, veniva quindi catturato e macellato. Questa tradizione, legata alla cultura contadina ed all’economia rurale, è ovviamente scomparsa da molti decenni, se ne serba ancora, però, il ricordo, nei racconti dei nonni.

Festa del patrono San Rocco, le feste in onore del santo patrono sono due.
La prima si svolge l’ultima domenica di maggio ed è detta festa di San Rocco “poverello”. In questa occasione dopo l’ultima messa del mattino, in Chiesa, si procede all’estrazione delle 12 persone che dovranno provvedere insieme alle altre 12 già confermate, al Sindaco (che è il Presidente) e alle persone volontarie, all’organizzazione della festa patronale del mese di agosto. Vengono inoltre sorteggiate delle persone di riserva. Nel pomeriggio la banda locale si reca presso le abitazioni di questi “fortunati” per recare loro la notizia. Dopo l’esecuzione di un breve brano musicale, il Sindaco consegna all’interessato l’immagine di San Rocco. Tale gesto vuol significare la predilezione del Santo verso il sorteggiato, il quale non ritirando l’immagine sacra rifiuta l’incarico.
La seconda festa si svolge il 16 Agosto. La sera della vigilia della festività viene eseguita attraverso le strade del paese la caratteristica “Mattinata”; la banda musicale del paese attraversa le vie fermandosi nei punti principali. Ad ogni abitazione il banditore invita la famiglia a partecipare alla Messa in onore di San Rocco cantando queste parole: “Portamo la matinata a…….. cò allegrezza e contentezza dimani mattina a sénté la Santa Messa” La manifestazione si conclude in chiesa con la “Matinata” a San Rocco.

Giornata dell’Olio
Il Comune di Molinara in collaborazione con Enti e associazioni presenti sul territorio organizza la giornata dell’Olio. Un appuntamento che può definirsi “una passeggiata nel centro di Molinara alla scoperta dei valori storici, culturali e alimentari dell’olio, del pane e dei prodotti tipici del Paese.
L’iniziativa si svolge di norma nel mese di dicembre. Dedicato alla celebrazione dell’Olivo e dell’olio è in grado di attirare l’attenzione di esperti e di appassionati della sua coltura e cultura, oltre ad un folto pubblico di residenti, turisti e curiosi. L’invito è quello di visitare Molinara, il suo frantoio, il centro storico e le bellezze del suo territorio divulgando la realtà locale del mondo legato alla produzione e commercializzazione dell’olio d’oliva e i vari aspetti ad esso connessi.
Il programma particolarmente ricco spazia dalla degustazione dell’Olio d’oliva extravergine Ortice, abbinati ad altri prodotti tipici del territorio, a momenti di folclore, arte e spettacolo. Una vetrina all’interno della quale è possibile degustare ed acquistare i prodotti tipici del nostro territorio. Durante tutta la giornata si organizzano con servizi di navetta, anche visite al frantoio oleario “Santoro”, al cui interno troviamo ancora una macina in pietra, e dove è possibile assistere a tutte le fasi della lavorazione delle olive.



Sviluppato da A Software Factory – Basato su Bootstrap 3



© 2017 Tutti i Diritti Riservati - COMUNE DI MOLINARA (BN) - C.F. e P. IVA: 00153530621
TEL: 0824.994001 | FAX: 0824.994014
E-mail: virgilio@comune.molinara.bn.it | PEC: comune.molinara.bn@pcert.it